mercoledì 27 settembre 2017

WWW... RECAP DEL MESE... SETTEMBRE 2017

SALVE A TUTTI VIAGGIALETTORI BENVENUTI O BENTORNATI SUL MIO BLOG!!!

Eccomi di nuovo qui a presentarvi lo straordinario finale di un mese di letture che non avrei mai pensato di fare. Sicuramente il fatto che sono fuori casa tutto il giorno ha contribuito a distruggere quasi totalmente i miei ritmi di lettura, e questo mi porta a dover parlare poco di ciò che leggo qui sul blog e recuperare la scrittura dei post nei momenti in cui risorgo dalla catalessi che mi prende nei momenti di libertà.
Nonostante tutto ciò sono qui oggi per parlarvi delle letture extra tbr che ho fatto nel mese di Settembre 2017.
Vi lascio al post e alle solite tre domande, BUONA LETTURA AMICI!


Cosa stai leggendo?




DA QUI VEDO LA LUNA di MAUD LETHIELLEUX è un libro che ho comprato per caso ad un mercatino ma devo dirvi che non mi attira per niente, l'ho appena cominciato, sono arrivata a pagina 9 e non riesco a prenderlo in mano e leggerlo. Sarebbe l'ultimo della tbr di Settembre che avevo pensato di leggere ma non credo andrò avanti, almeno non per adesso, ma non so.




Visto che di tempo e di capacità di concentrazione ne ho a iosa in questo periodo, ho deciso di recuperare uno di quei libri che ho nella libreria da almeno 5 anni e levarmeli di torno cercando di leggerli tra altre letture. IL CIMITERO DI PRAGA di UMBERTO ECO è il mio primo approccio al lettore e devo dire che sono curiosa di andare avanti (sono a 210 pagine) ma sto trovando la trama molto confusionaria, e mi sono accorta che la cosa non dipende dal mio livello di concentrazione. Insomma un romanzo che si sta rivelando molto particolare e che spero di finire quanto prima.


Cosa hai finito di leggere?

Ebbene amici lettori, devo dire che ora, guardando i miei appunti, durante il mese di Settembre ho letto abbastanza, sebbene i libri che metterò in questo post non siano molti.




Non si tratta di un libro, né di una Graphic Novel, ma chissene importa, è sempre stata una mia lettura e quindi ecco a voi il primo volume di SHERLOCK. UNO STUDIO IN ROSA sceneggiatura di Steven Moffat e Mark Gatiss e Manga di JOY.
Devo dire che, avendo visto in precedenza la serie tv non mi ha colpito più di tanto questa trasposizione a fumetti. Pensavo di trovare qualche diversità, invece è uguale alla serie tv.
Il personaggio di Sherlock è ben rappresentato ma a tratti mi ha fatto venire i nervi, non riesci a stargli dietro e secondo me è una cosa che penalizza molto.
Nonostante tutto è stata una lettura molto piacevole da fare, anche perché ho fatto comunque passare del tempo dalla visione della serie tv.





Seconda lettura del mese, più che altro, una lettura che ho portato a termine durante il mese di Settembre è IL LIBRO SEGRETO DELLE COSE SACRE di Torsten Krol. 
Un libro che ho comprato per caso in occasione della chiusura della casa editrice, di cui tra l'altro ho comprato cinque sei volumi che sono curiosa di leggere, sto parlando della IBS edizioni di cui si può ancora trovare qualche volume a prezzo scontato.
Un libro di cui devo ancora scrivere la recensione e che non è altro che una distopia utopica nella quale tutto si dissolve in una retrocessione. Un romanzo particolare che stupisce per l'inventiva e, allo stesso tempo, per l'innocenza di chi scrive. Ve ne parlerò presto, spero!




Libro frou frou del mese, ormai non ne lascio indietro neanche uno, ah ah, (si vede che ho bisogno di letture leggere?!) AMORE ZUCCHERO E CANNELLA di Amy Bratley
Sapete quando entrando in libreria vi trovate davanti un libro che solitamente non avreste mai guardato ma che vi attira come se fosse una sorta di ossessione? Ecco, a me è capitato con questo libro, una curiosità che non so da dove mi è venuta e che mi ha portato a comprarlo in un giorno di uscita e tristezza. Forse per quel motivo mi sono decisa a prenderlo, avrebbe dovuto tirarmi su un titolo così zuccheroso, mah!
Ovviamente poi la lettura è slittata di un paio di anni e non mi ha lasciato nulla.
Una storiella di quelle che a me non piacciono particolarmente, una storia comune che vede al suo interno il tentativo di renderla un po' più seriosa, ma non ci riesce. Anche di questo libro devo farvi ancora la recensione che spero di recuperare presto.

Cosa hai intenzione di leggere?

Sinceramente non avrei molta voglia di mettere una foto di letture che poi non so se farò. Vorrei portare a termine uno dei mille mila libri che ho cominciato e lasciato da parte, ma se leggete la prima domanda già capirete che sono impegnata a finire quelle due. Quindi facciamo così, l'intenzione dei prossimi giorni sarà quella di terminare almeno DA QUI VEDO LA LUNA perché lo zio Umberto sicuramente me lo trascinerò ancora per qualche tempo. 

Per le altre letture che ho fatto durante questo mese vi racconto tutto nel post della TBR di Ottobre sperando di riuscire a portare avanti tutte le letture.
Fatemi sapere se avete letto alcuni o tutti questi libri, cosa ne pensate delle mie letture, come è andato il vostro mese di libri, insomma io sono qui con la mia curiosità ad aspettare i vostri commenti.
Vi mando un grande abbraccio, vi ringrazio per le visite che fate sulla mia pagina facebook e qui sul blog e vi auguro di fare bellissime letture, a presto!!!

lunedì 25 settembre 2017

RECENSIONE " L'INNOCENTE" di GABRIELE D'ANNUNZIO

SALVE A TUTTI VIAGGIALETTORI BENVENUTI O BENTORNATI SUL MIO BLOG!!!

Come state amici? Dalle mie parti è finalmente arrivato il freddo e io, oltre al fatto di essere molto contenta, cerco di impormi l'idea di fare il cambio armadio, una cosa che ODIO PROFONDAMENTE. Per questo motivo mi vesto a cipolla mettendo dieci maglie ma non è che faccio molto contro il freddo di mattina e sera... Sono letteralmente un disastro...
Torniamo alle cose serie che è meglio va, oggi sono tornata con una nuova recensione su un libro che ho letto per curiosità e che ha finito con il sostenere ulteriormente la mia idea, non del tutto positiva, sul suo autore. Vi spiego tutto nel post qui sotto, BUONA LETTURA!!!


TRAMA: Tullio è un traditore instancabile, di quelli ossessionati dall'idea di poter raggiungere una certa felicità solamente attraverso il tradimento di sua moglie che, nel frattempo deve rimanergli fedele.
Tullio è anche marito di Giuliana, una donna fragile e sensibile, e padre di Maria e Natalia che lo adorano.
Tullio è ossessionato dall'idea che sua moglie possa tradirlo, una ossessione che si concretizza nel momento in cui la donna rende nota la sua gravidanza.
Il tormento di un uomo e la disperata ricerca di un equilibrio nuovo del proprio matrimonio sono alcuni degli ingredienti di questo romanzo.

Titolo: L'innocente
Autore: Gabriele D'Annunzio
Casa Editrice: Giunti
Anno:2014
Pag: 351
Prezzo: 7,00 euro



VALUTAZIONE:



Il libro di cui vi parlo oggi è andato a colmare due delle sfide di lettura che a fatica sto cercando di portare a termine, ovvero la MADE IN ITALY BOOKS CHALLENGE per la quale avrei dovuto leggere un UN CLASSICO DELLA LETTERATURA ITALIANA. L'altra sfida è la LPS 2017 SFIDA DI LETTURA per la quale avrei dovuto leggere UN LIBRO DEL TUO GENERE PREFERITO.

Mi sono avvicinata a questo libro per la curiosità che mi è stata messa addosso dalla suocera di mio fratello che, parlando di libri letti, mi ha raccontato di come l'avesse colpita la storia di questa famiglia. Io andai subito alla ricerca del romanzo, parliamo ormai di tre anni fa, ma non riuscivo a trovarlo, fino a quando trovai nel cestone dei libro all' Euronics, questa versione e non esitai a farmelo regalare per Natale.
Ovviamente i miei tempi biblici della scelta di lettura ormai li avete capiti come sono e così dopo due anni ho letto questo romanzo rimanendone,a dire la verità, colpita ma non troppo.

La storia che ci viene raccontata dall'autore in questo romanzo è quella di un matrimonio che va avanti grazie alla presenza di un amore forte e malato tra i due coniugi. Tullio è un instancabile traditore dalla fantasia sessuale sempre accesa, Giuliana è una donna che decide di accettare tutti i tradimenti del marito, fino a quando, presa dal suo stesso impulso, finisce tra le braccia di un uomo di cui il marito ha sempre sospettato la vicinanza.

Insomma, nulla di particolarmente sconvolgente in questo libro, se non per il fatto che Tullio non accetta assolutamente il tradimento della moglie, così che in lui si avvia quel meccanismo di ossessione malata che lo porta a cercare nella moglie i segni della certezza della sua colpa.
Non starò qui a raccontarvi come procede la vicenda perché credo che non sia poi così scontata, però, devo dirvi che a me questo libro non ha fatto impazzire. Non tanto nella vicenda, quanto nello stile di D'Annunzio che già con Il Piacere non mi aveva particolarmente colpito.

Protagonista assoluto del romanzo è Tullio nelle azioni e nei suoi pensieri, non a caso il romanzo è un lungo viaggio nella memoria e allo stesso tempo un flusso di coscienza per il quale molte volte ho perso la concentrazione.
Ho trovato sicuramente interessante l'indagine psicologica che l'autore riesce a fare di Tullio e dei suoi pensieri, ma a volte ho trovato questi suoi continui soliloqui estremamente pesanti e inutili in alcuni punti.
La narrazione è ricca di particolari, dettagli che vengono sviscerati e analizzati in profondità con un linguaggio anticato, cosa che è sicuramente da attribuire all'edizione, ma credo che abbia reso ancora più pesante una vicenda che già di suo lo era.

I due protagonisti sono uno po' stereotipati, se pensiamo ad un lettore moderno, ma ovviamente avendolo scritto alla fine dell'800 è stato sicuramente una sorta di denuncia.
Tullio è egoista, maschilista e psicologicamente instabile, Giuliana è una donna che sceglie di sottostare a tutti i comportamenti del marito, ai suoi tradimenti, i suoi allontanamenti e, nonostante tutto questo, continua a nutrire per lui un amore passionale e viscerale. Un amore che, nonostante tutto, prova anche Tullio, ma è evidente che a lui la moglie non basta.
La pagina di apertura ha fatto subito da calamita per la mia curiosità e il pensiero che si trattasse di un libro diverso dal precedente mi ha spinto a procedere, ma, come ho detto, è lo stile dell'autore che proprio non fa per me.
Una storia incredibile se penso al suo finale, crudele e spietato, ma coerente con la carica che progressivamente anima Tullio da un certo punto in poi della storia.
Insomma, devo dire che il giudizio non è male, nonostante io abbia deciso di dare due farfalle, una votazione che va a colpire lo stile di un autore che. nonostante il successo, a me non attira affatto.

Fatemi sapere se avete letto questo romanzo e cosa ne avete pensato. Fatemi sapere se D'Annunzio è un autore che amate o meno, se avete letto qualcosa di suo e se, per caso, condividete i miei pensieri sul suo stile.
Nel frattempo vi mando un abbraccio e un augurio di buone letture!!!

mercoledì 20 settembre 2017

RECENSIONE mini "WOLF2. IL GIORNO DELLA VENDETTA" di RYAN GRAUDIN

SALVE A TUTTI VIAGGIALETTORI BENVENUTI O BENTORNATI SUL MIO BLOG!!!


Sono ormai passati eoni da quando mi sono seduta davanti al pc e ho scritto quello che pensavo di un libro. Mi sento quasi impacciata a scrivere i miei pensieri, ma cercherò di essere il più esplicativa possibile. La lettura di cui vi parlo adesso è il secondo e ultimo libro della duologia dedicata ad un Reich alternativo inventato dalla Graudin.
Una storia ben riuscita, a mio parere. Ma ve ne parlerò meglio nel post. BUONA LETTURA!



TRAMA: Yael è costretta alla fuga. Dopo aver rivelato la sua identità al mondo non le sarà più possibile fuggire imbrogliando le guardie con il suo mutevole aspetto. A sostenere il Reich indizi certi che la incastrano.

Un libro che segue la corsa dei protagonisti contro una forza inespugnabile, una corsa verso la salvezza e una giustizia fino ad allora solo agognata dal mondo intero.



Titolo: Wolf2. Il giorno della vendetta
Autore: Ryan Graudin
Casa Editrice: DeA
Anno: 2017
Pag: 575
Prezzo: 14,90 euro






VALUTAZIONE:



Devo dire la verità, il fatto che io mi sia messa a leggere uno Young Adult e averlo trovato bello fa strano anche a me. Non è propriamente il mio genere e la paura di trovare sdolcinature eccessive è sempre dietro l'angolo. Devo, però, anche dire che già il primo volume di questa duologia WOLF. LA RAGAZZA CHE SFIDO' IL DESTINO mi aveva dato qualche speranza. 
Quella di oggi sarà una recensione che cercherà di rendervi noto il mio pensiero con la speranza di non darvi alcuna anticipazione quindi cercherò di essere piuttosto breve e concisa, ecco!

Partiamo subito con il dire che al personaggio di Yael in questo secondo volume viene dato maggiore spazio, conseguenza dell'approfondimento ulteriore che viene fatto anche in relazione ai personaggi che le vengono affiancati, sia nuovi che vecchi.
Yael è una ragazza forte e coraggiosa, ma allo stesso tempo ne conosciamo anche il suo lato più debole e fragile. Come pure vengono date maggiori informazioni sul Progetto 85 e sulla Resistenza che occupa molta parte della storia in questo volume.
L'autrice ha avuto la capacità di realizzare un mondo ben noto al pubblico e di modificarlo senza invaderne eccessivamente il campo della realtà. Un lavoro ben fatto e curato nei minimi dettagli che porta il lettore a dimenticare il fatto che si stia leggendo un libro fantasy.
Come ho già detto anche nella prima recensione, quest'ultimo elemento potrebbe deviare in qualche modo il pubblico di lettori che prendono per buona questa versione della storia, ma diciamo che la speranza che ciò non accada la voglio mantenere :-).

Un altro elemento che mi è piaciuto molto è la costruzione di questa Resistenza alternativa che si fa portatrice di valori importanti quali la fedeltà alla causa e il credere fortemente in quello che si sta facendo. Un elemento molto importante a mio avviso proprio per dare speranza e fiducia a quei giovani che si vedono sperduti in un mondo come quello che sta crescendo attorno a noi.

Alla luce di questi elementi non posso dire altro che la Graudin, con la sua storia e i suoi personaggi, mi ha conquistata. Il libro è un continuo leggere ad alta tensione, ci sono colpi di scena che sovvertono completamente l'andamento della storia e questo è decisamente un elemento a favore, se ancora ce ne fosse bisogno.
Insomma un libro conclusivo che dà spiegazioni a tutte le domande che ci si può porre alla fine del primo volume ed un finale che non è così scontato come ci si potrebbe aspettare.

Una lettura che mi è piaciuta tantissimo e che mi ha dato la speranza nel trovare qualche altro libro del genere che si discosti dal canone che lo caratterizza. Una bella scoperta, una lettura che ti intrattiene e allo stesso tempo ti incuriosisce e ti coinvolge fino a renderti partecipe della scena in lettura. Insomma unlibro che consiglio a tutti, sia a chi solitamente fa letture impegnate, sia a chi ama la storia e vuole qualcosa di diverso.

Fatemi sapere se avete letto questi volumi, se vi è piaciuta o meno la storia, se conoscete altri libri di questo genere. Spero che la recensione sia stata esaustiva e che vi abbia incuriosito nel caso in cui non abbiate letto il primo volume, di cui vi lascio la recensione sul titolo.
Io adesso cerco di riprendere in mano il blog realizzando qualche altro post, vi mando un abbraccio a presto, fate delle bellissime letture!!!

lunedì 4 settembre 2017

TBR #11... OVVERO TENTIAMO DI DARCI UN ORDINE DI LETTURA... AGOSTO 2017

SALVE A TUTTI VIAGGIALETTORI BENVENUTI O BENTORNATI SUL MIO BLOG!!!

Settembre è finalmente arrivato e con lui l'autunno e soprattutto il mio adorato inverno. Sarò impopolare (ma neanche troppo, direi) ma l'Estate non fa proprio per me, fa caldo, si suda, si dorme poco, ci si sente sempre stanchi... Insomma datemi l'inverno tutto l'anno e sarò felicissima, ecco!!!

Passando alla parte seria di me, siamo arrivati al momento di dover fare una nuova programmazione di lettura per questo mese, anche se, a dirla tutta, il mio istinto mi porta sempre verso letture che non sto facendo, ma sarà così per tutti? Me lo auguro :-)
Come sempre faccio un mini recap sulla Tbr precedente e poi vi mostro le letture che spero di riuscire a fare durante questo mese, BUONA LETTURA!!!





La prima lettura che vi mostro è quella di un libro che mi è piaciuto molto, una storia di amore e comlicità commovente, un amore che va oltre la convenzionalità. DAVID EBERSHOFF con il suo THE DANISH GIRL ripercorre le vicende di Einar e di sua moglie Greta nel percorso, lungo e difficile, che ha portato Einar a diventare Lili. Una storia ispirata alle vicende del primo transessuale sottopostosi alle operazioni di cambio del sesso.
Un libro che è ricco di emozioni, di paure, di impotenza ma anche di tristezza e malinconia.
Una storia ricca di cui vi consiglio non solo di leggere il libro ma anche di guardare il film con due attori bravissimi.











Seconda lettura che mi piaciuta moltissimo è WOLF. LA RAGAZZA CHE SFIDO' IL DESTINO di RYAN GRAUDIN. Una storia particolare e innovativa con la quale l'autrice costruisce un mondo ipotetico nel quale Hitler è ancora nel pieno dei suoi deliranti piani razziali.
Un libro avventuroso e ricco di sentimenti forti di vendetta e rabbia.
Un libro in cui il senso della famiglia è molto presente, anche quando non si parla di una famiglia convenzionale.
Una storia che riesce ad unire sapientemente la storia con la fantasia senza eccedere nell'assurdo. Una lettura consigliata.











Il libro di cui vi parlo adesso l'ho comprato per caso e, ovviamente, sempre a scatola chiusa, perché sia mai che mi informo su una storia e vengo a scoprire troppi dettagli ;-)
IL LIBRO SEGRETO DELLE STORIE SACRE di TORSTEN KROL è un libro particolare.
Il confronto tra una ragazzina fermamente convinta del suo credo che entra a contatto con un'altra ragazzina che, invece, rompe tutti i suoi pilastri e le sue certezze. Un libro che colpisce e fa riflettere sul modo in cui l'autore ci rappresenta la società che ne è protagonista.
Una sorta di distopia che unisce la scienza a credenze mistiche e misteriche. 







Dopo avervi fatto una panoramica generale sulle letture della Tbr di AGOSTO, è il momento di mostrarvi quali sono le mie intenzioni per il mese di SETTEMBRE 2017.




Il primo libro che sicuramente leggerò in questo mese è WOLF. IL GIORNO DELLA VENDETTA secondo e ultimo volume della duologia di RYAN GRAUDIN che mi incuriosisce tantissimo.
La mia speranza è che l'elemento YA non sia troppo presente in questo volume, visto che nel primo il lettore non si accorgeva neanche che i protagonisti fossero degli adolescenti.
Incrociamo le dita, anche perché mi sto tenendo lontana da qualunque tipo di recensione nei confronti di questi due volumi proprio per evitare che l'effetto sorpresa mi si esaurisca in un secondo.












Seconda lettura che avrei intenzione di portare a termine è L'INNOCENTE di GABRIELE D'ANNUNZIO
Un romanzo di cui sono venuta a conoscenza parlando con la suocera di mio fratello. Il suo entusiasmo mi aveva colpito e così un paio di anni fa mi è stato regalato e l'ho tenuto lì per il momento giusto.
Speriamo si tratti di una bella storia visto che Il Piacere non mi aveva colpito più di tanto.
Insomma, vedremo!












Terza lettura che vorrei fare è DA QUI VEDO LA LUNA di MAUD LETHIELLEUX. Ho comprato questo romanzo nella mini vacanza passata a casa di mia cugina per il mio compleanno. Comprato a scatola chiusa in un mercato che aveva anche una bancarella di libri. Non so nulla della trama, ovviamente, ma lo vedevo lì, nuovo nuovo e con una copertina, a mio avviso molto bella, che fai? Non lo adotti? per quanto l'ho pagato (1 euro) affari così ne farei a bizzeffe ;-)








Bene lettori, queste sono tutte le mie letture fatte e future. Ovviamente non so se riuscirò a leggere tutto o se ne farò delle altre, come al solito mantengo il mistero e vi farò sapere come è andata il mese prossimo :-)

Voi conoscete alcuni di questi libri? Li avete letti o sapete qualcosa delle trame e degli autori? Voi cosa avete letto in questi giorni?
Fatemi sapere qui sotto nei commenti, se vi va, intanto io vi mando un abbraccio e vi auguro di fare delle bellissime letture!